HOME

Posts Tagged ‘Co voj che sia’

Co voj che sia…l’importante è la salute…

In 2021 S.Andrea di S., S.Andrea di S. on 9 gennaio 2021 at 18:35

Il pragmatismo essenziale e irriverente delle genti di campagna proietta e sintetizza spesso tutta la sua forza dentro frasi fatte, gestacci, espressioni colorite, parolacce, detti, litanie e proverbi a volte difficili da decifrare. Il contenuto è spesso sintesi di esperienze proprie, gesta tramandate o riflessioni teoriche di antenati senza nome che hanno percorso il tempo fino a noi. Il presente è, e rimane sempre, lo scenario perfetto per spenderle e per misurare la propria capacità di penetrare, modellare e in qualche modo spiegare il mondo che ci circonda.

E’ tutto concentrato in un’unica visione pragmatica capace di contenere il flusso di tutti gli avvenimenti e le cose del mondo che ci sono, ci sono state e ci saranno.

Il nostro idolo, l’autarchico contadino-mezzadro, figura mitologica ormai vivo solo per certe forme in alcune isole culturali marchigiane, si dimena verbalmente ,quasi immaginandolo, anche in questi mesi distribuendo “perle di saggezza” più o meno appropriate, cercando di chiarire a tutti ma soprattutto a se stesso gli accadimenti della vita.

Tra le tante frasi fatte una, a suo modo è particolarmente adatta e utile a dar forza e speranza, è l’espressione “co voj che sia!”. Potentissima formula di contenimento di qualsivoglia sciagura, dalla caduta di un bambino ai più devastanti eventi. Tutto è teso a ridimensionare le difficoltà, la paura, l’incertezza della vita facendo capire e trasparire che c’è sempre da superare ben altri ostacoli per vivere e sopravvivere in questo campo che è la vita.

La Festa del Nino a suo modo vive appieno e condivide la dimensione della forza e del coraggio espressa brutalmente in questi spazi e locuzioni, pone argomenti futili quale la cultura alimentare legata alle tradizioni a confronto con le forme sempre incerte del futuro; parla di un passato ricco senza nostalgia, ironizzando sempre sul presente. In fondo, sintetizzando questi concetti con termini alla moda, possiamo affermare che l’attesa next-generation troverà beneficio anche nel confronto con la past-agri-generation che porta con sé tanta sana concretezza e voglia di vivere e sopravvivere. 

Quindi, anche se non possiamo vederci a Sant’Andrea, … co voj che sia! … buona festa in special & digital edition.

Ignoranti di Spessore

LA FESTA DEL NINO
XIX Edizione
16-24 gennaio 2021
www.festadelnino.org